Che cos’è la rinoplastica? Intervento al naso 101

Non ti piace l’aspetto del tuo naso o hai problemi di respirazione attraverso le narici? Dunque, potresti considerare un intervento di rinoplastica e avrai sicuramente molti dubbi riguardanti questa procedura complessa. Prima di tutto, devi conoscere le basi di questo intervento: che cos’è la rinoplastica?

La rinoplastica è un intervento che serve a migliorare il tuo naso, a livello estetico o funzionale. Durante la procedura, il chirurgo va a modificare delicatamente la struttura interna ed esterna del naso, per creare un aspetto estetico soddisfacente, migliorare la respirazione, o entrambe le cose.

In altri casi, l’obiettivo è quello di correggere/ricostruire una deformità della nascita e aprire il passaggio nasale oppure, a livello cosmetico, la riduzione della gobba o il rifinimento della punta.

Quali sono i rischi e i benefici, e chi è il candidato ideale per la procedura? Che cosa aspettarsi durante la fase di recupero? In questo articolo, troverai le risposte a queste domande, e avrai modo di scoprire le diverse tecniche che i medici utilizzano per modificare la forma del naso.

Cominciamo: che cosa sai sulla rinoplastica?

what is rhinoplasty. The best rhinoplasty Turkey
what is rhinoplasty, rhinoplasty in turkey

Quella che oggi è la rinoplastica moderna, viene inizialmente sviluppata da due figure importanti: John Orlando Roe e Jacques Joseph. Entrambi hanno notevolmente contribuito al mondo accademico. Un dibattito in corso riguarda chi dei due definire “padre della rinoplastica moderna” (1). Vari dibattiti accademici riportano il fatto che entrambi fossero chirurghi di successo. Ad oggi, infatti, utilizziamo ancora alcuni metodi sviluppati proprio da loro.

Ad oggi, la rinoplastica è una della procedure estetiche più richieste. Nonostante si tratti di una procedura impegnativa, grazie all’enorme richiesta e allo sviluppo di nuove tecniche, è comunque una procedura realizzata un pò in tutto il mondo. Le persone scelgono la rinoplastica per ragioni di tipo estetiche o funzionali. Principalmente, le persone scelgono la rinoplastica per ridurre la gobba, definire la punta del naso, o per correggere un problema di respirazione.

Negli USA, ogni anno vengono realizzati più di 350.000 interventi di rinoplastica. Qui sotto potrai anche vedere la percentuale di interventi di rinoplastica tra tutti gli interventi di chirurgia plastica effettuati negli USA.

Comunque, c’è una carenza di dati confermati riguardanti il numero di interventi di rinoplastica effettuati ogni anno nei vari Paesi. Ad ogni modo, secondo il report ISAPS del 2021, un sondaggio che prende in considerazione 14 Paesi con 995.149 interventi di rinoplastica, il Brasile risulta al primo posto con una percentuale del 7.9%, seguito dagli USA con 7.6% (2).

0
rinoplastica

Sarai sicuramente curioso di conoscere le ragioni per cui la rinoplastica è così popolare. La rinoplastica è diventata estremamente popolare grazie al progresso delle varie tecniche e a una maggiore accessibilità. L’uso della tecnologia moderna ha reso più semplice e conveniente a molte persone sottoporsi ad un intervento di rinoplastica.

Un altro dubbio delle persone riguardante la rinoplastica è la terminologia. Da dove deriva il termine rinoplastica?

Perchè definiamo un intervento al naso “rinoplastica”?

Nonostante molte persone lo definiscano come un “intervento al naso“, il termine formale e medico corretto per questa procedura è “rinoplastica”. Suona un po’ come rinoceronte, vero? Se ci pensi, hai ragione, perchè “rinoplastica” e “rinoceronte” hanno la stessa radice e la loro similitudine è sorprendente. Quindi, perchè è definita “rinoplastica”? Come possiamo vedere dalla radice, il termine “rinoplastica” deriva dal greco antico:

  • “rino-” deriva da “ris”, e significa “naso”
  • “-plastica” deriva da “plassein”, che significa “forma”

In pratica, combinando le due parti, otteniamo “rinoplastica” che significa “rimodellare il naso” (3).

Il ruolo della rinoplastica: cosa posso ottenere con la rinoplastica?

La rinoplastica può ridefinire la struttura del tuo naso, per farlo apparire e funzionare meglio. Potresti avere una (o più di una) delle seguenti condizioni, che la rinoplastica potrebbe correggere:

  • Problemi di simmetria: ponte nasale storto oppure punta rivolta verso il basso
  • Problemi di proporzione: naso troppo grande, largo, oppure troppo piccolo
  • Problemi a livello funzionale: naso deviato, collassato, bloccato oppure danneggiato

In pratica, la rinoplastica può aiutarti ad ottenere un naso più bello e funzionante. Può rendere il tuo naso più piccolo, grande, ben definito ed anche assicurare una corretta respirazione.

Fino ad ora, abbiamo discusso su “che cos’è la rinoplastica” in generale e l’abbiamo illustrato con parole semplici. Adesso, andiamo a vedere i diversi tipi di interventi di rinoplastica.

Quante tecniche di rinoplastica esistono?

“Rinoplastica” è un termine che racchiude diversi rami o tipi di rinoplastica. A prescindere, l’obiettivo è lo stesso, ovvero quello di raggiungere un risultato naturale senza compromettere la struttura del naso.

  • Rinoplastica aperta e chiusa
  • Rinoplastica ultrasonica
  • Rinoplastica non chirurgica
  • Rinoplastica etnica
  • Rinoplastica di revisione
  • Settorinoplastica

Le persone spesso confondono rinoplastica e settoplastica. La rinoplastica, generalmente, interessa la struttura nasale esterna (ma non si limita solo a questo), mentre la settoplastica viene effettuata per correggere il muro divisorio interno (setto nasale).

In tal caso, parliamo di setto deviato. È diverso da un naso rotto, che viene corretto con un intervento di rinoplastica. Il naso rotto è facilmente intuibile, ma la deviazione del setto non è sempre visibile. Puoi approfondire l’argomento leggendo il nostro articolo “rinoplastica vs settoplastica”.

Parliamo del processo: il percorso all’interno della sala operatoria

L’intervento prevede diverse fasi, e ci sono alcune considerazioni da fare (e comprendere) prima di effettuare l’intervento. In pratica, la rinoplastica prevede tre diverse fasi:

  • Prima dell’intervento: Questo è il punto di partenza del nostro percorso, quello in cui i pazienti espongono tutti i loro dubbi e si preparano ad affrontare l’operazione.
  • Durante l’intervento: durante l’intervento, il chirurgo utilzza incisioni e tecniche molto delicate per rimodellare il naso come previsto.
  • Dopo l’intervento: subito dopo l’intervento è prevista una settimana di riposo, e per vedere il risultato finale dovrai attendere un pò di tempo.

Per maggiori dettagli, continua a leggere per capire meglio che cosa comprende ogni fase e quali dettagli dovrai tenere a mente.

Prima dell’intervento

Prima dell’intervento, effettuerai un consulto medico in cui indicherai le tue aspettative e durante il quale ti verrà spiegato l’intero processo medico. Dopo di che, il medico ti darà anche informazioni sul processo di preparazione. Potresti dover smettere di assumere determinati medicinali, modificare la tua dieta con alcune piccole abitudini quotidiane, soprattutto il giorno prima dell’intervento.

Dr Serhan Derin

Il consulto

Dr serhan derin, rhinoplasty surgeron

Questo è il punto di partenza del tuo percorso di intervento di rinoplastica. Dovresti esporre in maniera chiara al tuo dottore ciò che va cambiato del tuo naso, e chiarire anche tutti i tuoi dubbi.

Durante il tuo consulto, potrai esporre i tuoi dubbi e i cambiamenti che desideri effettuare al tuo naso. Poi, il chirurgo effettua un esame fisico del tuo naso e ne valuta forma, tipo di pelle e fattibilità delle aspettative. Per vedere meglio i risultati che possono essere raggiunti con l’intervento, è possibile utilizzare la tecnologia 3D.

La visita è un’ottima opportunità per conoscere meglio il tuo dottore. Lo stesso vale per il medico, che avrà modo di approfondire meglio il tuo caso. Assicurati di fare molta ricerca sul chirurgo che andrà ad effettuare il tuo intervento, in quanto è necessario affidarsi ad un chirurgo con esperienza per un intervento di successo. Cerca di capire perchè l’intervento è complicato. Potrebbe, infatti, non essere possibile soddisfare tutte le tue richieste. Ad ogni modo, il chirurgo ti spiegherà i miglioramenti che possono essere realizzati.

Preparazione

Dopo il consulto, e dopo aver pianificato tutti i dettagli del tuo intervento, è ora di prepararsi per l’operazione. Il medico potrebbe suggerirti di smettere con l’assunzione di alcuni medicinali, prendere una pausa dai prodotti contenenti tabacco e seguire una dieta sana per un certo periodo di tempo. Alcune di queste precauzioni sono fondamentali per un’esperienza unica ed una fase post-operatoria senza alcuna complicazione.

Alcuni dei test che dovrai effettuare prima del tuo intervento di rinoplastica sono:

  • Raggi X o tomografia del torace e del naso
  • Esami del sangue per HIV, epatite ed insufficienza renale
  • ECG (Elettrocardiogramma)

Inoltre, se soffri di patologie croniche come diabete o patologie cardiovascolari, dovrai necessariamente consultare il tuo dottore prima di effettuare la procedura.

Durante l’operazione

Il giorno dell’operazione, dovrai presentarti in sala operatoria a stomaco vuoto. In sala operatoria, l’unica cosa di cui ti ricorderai sarà l’anestesia. Dopo che l’anestesia avrà fatto effetto cominceranno ad effettuare alcune incisioni per accedere alla parte interna del tuo naso.

Il chirurgo andrà a modificare la cartilagine e le ossa nasali con l’utilizzo della tecnica graft, punti di sutura e levigatura.. Tutti i cambiamenti che evidenzieranno la bellezza del tuo naso verranno effettuati durante questa fase. Dopo aver completato l’intervento, il chirurgo va ad effettuare i punti di sutura. L’intervento è, quindi, terminato.

La scelta dell’anestesia

La prima parte dell’intervento è l’anestesia, ed è l’unica cosa che ti ricorderai della sala operatoria. Sia l’anestesia generale che l’anestesia locale vengono applicate prima di effettuare le incisioni sul naso, in modo tale che tu non senta niente. La scelta dell’anestesia viene, principalmente, effettuata dal medico e raramente la si chiede al paziente.

Le incisioni

Dopo che l’anestesia ha fatto effetto, il chirurgo va ad effettuare le incisioni (in base al tipo di approccio chiuso o aperto. La maggior parte dei chirurghi preferisce l’approccio aperto, in cui il naso è aperto e più facile da operare. Dall’altro lato, l’approccio chiuso richiede molta più esperienza, in quanto l’operazione viene effettuata in uno spazio molto ristretto.

Dal punto di vista del paziente, invece, la differenza principale è che la chirurgia aperta lascia una cicatrice evidente dopo l’operazione.

Tecniche di intervento utilizzate dentro e intorno al naso

Rhinoplasty surgery dr serhan derin

Dopo aver effettuato le incisioni, il chirurgo va a levigare lentamente la pelle e i tessuti morbidi, per accedere all’osso e alla cartilagine. Potrebbero essere utilizzate attrezzature specifiche per modificare la cartilagine, in modo tale creare la forma e la misura del naso desiderato.

Altre indicazioni più specifiche dipendono dalle necessità personali del paziente e dalla tecnica utilizzata dal chirurgo. Ad esempio, se il paziente presenta una gobba sul ponte nasale e vuole eliminarla, il chirurgo va a limare attentamente l’osso in eccesso verso il basso, finchè il ponte diventa liscio ed uniforme.

Invece, per i pazienti che hanno un naso più grande o più piccolo del normale, il chirurgo va ad inserire o eliminare la cartilagine. In questo modo, è possibile ottenere la misura perfetta.

Chiusura

Dopo aver completato le modifiche, il chirurgo va a riposizionare attentamente la pelle e i tessuti morbidi al loro posto, per poi chiudere il tutto con alcuni punti di sutura. Al termine della procedura, il chirurgo potrebbe inserire alcuni punti oppure stecche sul naso.

Dopo l’operazione

Dopo l’intervento, avrai bisogno di almeno una settimana di riposo, in quanto si tratta di un intervento invasivo. Nel momento in cui ti risveglierai (dopo l’operazione), potresti sentirti un pò scombussolato. Trattandosi di chirurgia ambulatoriale, potresti aver bisogno di qualcuno che ti accompagni a casa.

Nella prima settimana dopo l’intervento potrebbero presentarsi gonfiori, lividi o sanguinamenti. Ad ogni modo, dovrebbero placarsi e guarire da sè. Potresti utilizzare tamponi, ma anche dormire con la testa sollevata potrebbe aiutare molto. Nelle prime 5-6 settimane post-intervento dovresti evitare anche attività pesanti come l’allenamento o la corsa.

Per maggiori informazioni sulla fase di guarigione, potresti leggere il nostro articolo.

Intervento al naso, si o no?: pro e contro

È normale ricevere opinioni contrastanti sulla rinoplastica, sia opinioni positive riguardanti l’esperienza di amici o famigliari che opinioni negative riguardanti personaggi famosi. Dati i diversi punti di vista, è importante capire molto bene l’intero processo, in modo tale da effettuare una decisione consapevole.

In questa tabella, potrai vedere tutti i pro e i contro della rinoplastica:

vantaggi dell’intervento al naso svantaggi dell’intervento al naso
risalta la tua bellezza rischi dell’anestesia
aumenta la propria autostima risultati discreti
corregge le deformità del naso cicatrici, infezioni, stordimenti
dona una sensazione d’aria fresca possibili revisioni

Ora, entreremo nel dettaglio per ciascuno di questi punti.

Gli impatti positivi della rinoplastica

Uno dei principali punti positivi della rinoplastica è che può risaltare la tua bellezza.. Ti da l’opportunità di migliorare il tuo aspetto. Inevitabilmente, l’intervento avrà un impatto anche sulla tua vita sociale. Non avrai più bisogno di decidere il profilo da cui scattare le foto, per cui la tua autostima aumenterà.

L’intervento di rinoplastica viene generalmente effettuato per migliorare la propria bellezza, ma non si limita solo a questo. Può anche migliorare la funzionalità del tuo naso, in quanto può correggere difetti alla struttura (ad esempio, difetti dalla nascita) e donando così aria fresca e pulita per un lungo periodo. Spesso, le persone temono la rinoplastica per il dolore e le complicazioni che potrebbero verificarsi dopo l’intervento.

Quindi, è dolorosa?

No, la rinoplastica non è una procedura dolorosa. Durante la procedura non sentirai niente. Nella settimana successiva, potresti essere leggermente in difficoltà ma niente di più.

Un sondaggio sulla soddisfazione generale del paziente, effettuato sulla base di recensioni di un sito, dimostra che i pazienti che hanno effettuato la rinoplastica sono per l’ 83.6% soddisfatti del risultato del loro intervento (4). Per cui, basandoci su questi dati, possiamo dire che il tuo intervento si concluderà quasi sicuramente con successo e che sarai soddisfatto.

Nonostante l’intervento sia considerato generalmente sicuro ed abbia un alta percentuale di successo, è bene informarsi anche sui lati negativi.

Gli svantaggi della rinoplastica che dovresti sapere

Secondo fonti mediche, le complicazioni non si presentano così facilmente. In genere, la percentuale di revisione dopo il primo intervento è intorno 7-15%. Questo fa riflettere ma, allo stesso tempo, indica che gli interventi andati male sono abbastanza rari.

Il rischio meno comune è quello dell’anestesia che non dovrebbe presentarsi se segui le indicazioni in modo corretto. Prima e dopo l’intervento, abbiamo le fasi di preparazione e recupero, in cui dovrai seguire alcune regole. Ad esempio, dovrai smettere di fumare e assumere alcolici per un certo periodo, in modo tale da prevenire questo tipo di complicazione.

C’è anche un altro lato negativo della rinoplastica.

Certamente, non può sempre essere perfetta e minuta.. Nessun chirurgo può garantirti un naso perfetto. Può garantirti, però, un naso bilanciato con gli altri elementi del tuo viso. Questa è una delle ragioni per cui dovresti avere aspettative realistiche, in quanto potresti poi rimanere deluso.

Potresti notare alcune piccole cicatrici post-operatorie, che dovrebbero guarire da sè durante la prima settimana. persistenti cicatrici , intorpidimento, perdita temporanea dell’olfatto, o infezioni potrebbero verificarsi dopo l’intervento. Queste complicazioni possono essere facilmente evitate. Per quanto riguarda le infezioni, nella maggior parte dei casi i medici suggeriscono antibiotici, ad esempio.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario un intervento di revisione, specie se il primo intervento non si è concluso con successo. Chiaramente, questo nel caso in cui si verificano complicazioni serie oppure se non ti ritieni soddisfatto del risultato del tuo primo intervento. Comunque, la ragione per cui le persone scelgono di sottoporsi ad un intervento di revisione è legato alle complicazioni che possono verificarsi. Inoltre, un ottimo chirurgo di rinoplastica, sarà sempre onesto con voi.

Potresti essere interessato al nostro articolo riguardante quello che devi sapere sulla rinoplastica, ma che nessuno dice.

Le caratteristiche di un candidato per una rinoplastica di successo.

L’intervento può essere effettuato su ogni tipo di naso. Chiunque sia alla ricerca di un cambiamento o di un miglioramento per il proprio naso, può sottoporsi ad un intervento di rinoplastica. Comunque, un buon paziente di rinoplastica possiede determinate qualità. I candidati per l’intervento di rinoplastica vengono suddivisi in tre categorie: aspettative del paziente, lineamenti del viso e fattori di salute.

Le tue aspettative andranno combinate agli obiettivi del chirurgo

L’intervento di rinoplastica non è identico per tutti, per cui il risultato finale sarà unico ed individuale. Perchè verranno rispettati i tuoi tratti genetici e la forma specifica del tuo naso. I chirughi cercano sempre di pianificare l’intervento in base alle aspettative dei pazienti. Alcuni pazienti, però, spesso chiedono troppo.

Certamente, dovresti aspettarti cambiamenti importanti. Non sempre, però, è possibile realizzare tutto ciò che vuoi. Per una miglior soddisfazione e ottimi risultati, dovresti avere aspettative realistiche. In questo caso, è importante avere in mente un obiettivo molto realistico.

Lineamenti del viso

Il chirurgo prende in considerazione tutti i lineamenti del viso quando si tratta di stabilire la forma del naso più adatta a te. Durante una procedura di rinoplastica, dobbiamo considerare alcune caratteristiche fisiche molto importanti: il risalto del mento, la posizione degli occhi, e i lineamenti del naso (prima dell’operazione).

Nonostante la maggior parte delle persone scelga di sottoporsi alla rinoplastica per ragioni estetiche, bisogna anche considerare alcuni aspetti funzionali del naso quali respirare, diversificare gli odori e filtrare l’aria. In ogni intervento di rinoplastica, l’obiettivo principale del chirurgo è quello di bilanciare gli aspetti funzionali a quelli estetici.

Lo spessore della pelle può rivelarsi un problema durante l’intervento, in quanto modificare la parte esterna del naso può diventare più difficile. Il chirurgo valuta anche la deviazione e il profilo del tuo naso sotto diversi punti di vista. In particolare, un naso rotto o chiuso possono rendere l’operazione più difficile da eseguire (5).

Fattori di salute

Per un intervento senza problemi, un altro requisito importante è la tua salute. Se soffri di malattie autoimmuni quali diabete, cancro o altre condizioni simili, e non hai ancora ricevuto il parere del tuo dottore, non ti raccomandiamo di effettuare l’intervento al naso.

In più, essere preparati mentalmente e decidere con calma ti aiuteranno ad affrontare la procedura nel modo giusto. L’opzione più giusta è quella di decidere per se stessi.

In più, anche le tue abitudini potrebbero influire negativamente sul processo. Parliamo, principalmente, del consumo di alcol e fumo. Se pensi di riuscire ad astenerti da entrambi per un certo periodo di tempo, significa che sei un ottimo candidato per l’intervento.

Referenze:

(1) Rogers BO. John Orlando Roe–not Jacques Joseph–the father of aesthetic rhinoplasty. Aesthetic Plast Surg. 1986;10(2):63-88. doi:10.1007/BF01575272 Link

(2) International Society of Aesthetic Plastic Surgery 2021 Global Survey Report Link

(3) Macionis V. History of plastic surgery: Art, philosophy, and rhinoplasty. J Plast Reconstr Aesthet Surg. 2018;71(7):1086-1092. doi:10.1016/j.bjps.2018.03.001 Link

(4) Khansa I, Khansa L, Pearson GD. Patient Satisfaction After Rhinoplasty: A Social Media Analysis. Aesthet Surg J. 2016;36(1): NP1-NP5. doi:10.1093/asj/sjv095 Link

(5) Fanous N, Brousseau VJ, Karsan N, Fanous A. Predicting the results of rhinoplasty before surgery: Easy noses versus difficult noses. Can J Plast Surg. 2008;16(2):69-75. doi:10.1177/229255030801600209 Link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *